Analisi dei corpi chetonici: 2 strisce in un solo strumento. (seconda parte)

PDF Stampa E-mail
(1 voto, media 3.00 di 5)
Rubriche - Strumenti di Misurazione
Scritto da Redazione   

corpi chetonici

È ormai consolidata l’importanza del controllo glicemico giornaliero nel paziente diabetico insulino trattato.
Meno consolidata, ma non per questo di minor importanza, è l’attenzione che viene rivolta alla scelta di uno strumento. Infatti, nel mare magnum dei glucometri che vengono commercializzati dalle aziende produttrici, ci sono strumenti dedicati, ossia strumenti che sono più specifici per un paziente ed altri che lo sono meno.
Un esempio chiaro e lampante ci è fornito dagli strumenti che sono in grado di eseguire la determinazione della glicemia e della chetonemia.


Questi risultano molto più adatti ed utili al controllo di pazienti che necessitano di insulina esogena perché il quadro clinico che si ottiene dalla conoscenza dei valori del glucosio e dei chetoni è molto più completo rispetto alla sola conoscenza della glicemia.

Il quadro clinico che si ottiene dalla conoscenza dei valori del glucosio e dei chetoni è molto più completo rispetto alla sola conoscenza della glicemia.


Ma nello specifico, perché è importante conoscere anche i valori dei chetoni nel sangue e come si misurano?

Un piccolo passo indietro per precisare che la chetoacidosi è una complicanza acuta causata da relativa o assoluta deficienza di insulina associata ad un aumento degli ormoni controregolatori (glucagone, catecolamine, ormone della crescita). Si tratta della più frequente emergenza endocrino – metabolica ed è diagnosticata nel 50% dei giovani diabetici ospedalizzati. La mortalità per complicanze della DKA è stimata intorno al 2% nei Paesi Occidentali. Ne consegue dunque che il monitoraggio della chetonemia è molto importante e non richiede particolare abilità da parte dell’utilizzatore.
La metodica è infatti la stessa della determinazione del glucosio: digitopuntura e campionamento per aspirazione capillare in una striscia posta all’interno di uno strumento.


punturaQuesto esame è relativamente giovane, basti pensare che fino a pochi anni fa erano impiegate soltanto le strisce per la chetonuria (strisce che reagiscono al contatto dell’urina) con risultati molte volte insoddisfacenti.
Infatti, volendo approfondire senza entrare troppo nello specifico, le strisce per la chetonuria offrivano e offrono soltanto determinazioni qualitative e non quantitative, (si ha un viraggio di colore e non un chiaro numero indicante un valore), non riflettono in tempo reale lo stato del paziente, possono essere soggette ad alterazioni in caso di presenza di farmaci e, nelle situazioni di emergenza in un paziente fortemente disidratato, il loro utilizzo è praticamente privo di utilità.


A supporto di quanto affermato, le indicazioni dell’importante Associazione diabetica Americana, ADA (1) suggeriscono l’utilizzo delle strisce della chetonemia rispetto a quelle della chetonuria.
Quindi la determinazione dei corpi chetonici in ambito domiciliare è importante per tutti i diabetici, bambini, adulti, donne in gravidanza e portatori di micro infusore, non in ultimo in pazienti con il diabete di tipo 2 con iperglicemie frequenti al di sopra di 250 mg/dL.


Per tutte le considerazioni descritte, è evidente quindi l’importanza della conoscenza dei valori dei chetoni in ambito domiciliare, ma quanto lo è in una situazione acuta, in un paziente ospedalizzato?
Studi clinici (2) rimarcano  il grande vantaggio nell’utilizzo delle strisce della chetonemia, infatti, questo tipo di monitoraggio permette al paziente di passare mediamente meno tempo nell’unità di terapia intensiva con ovvi benefici e con un notevole risparmio economico per la struttura, tema da tenere ben presente soprattutto in periodi come questi.

1) American Diabetes Care.Tests of glycemia in diabetes. Diabetes Care 2004; 27( suppl.1):s91-s93
2) Cost Effectiveness of the direct measurement of 3-beta hydroxybutyrate in the management of diabetic ketoacidosis in children

 

app

GLUNews su Play Store  app store badge

banner-laterale

Trova il CAD più vicino

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

La Community di GLUNews

Scopri tutti i vantaggi di far parte della community di GLUNews. Clicca qui

cucina banner

Con il patrocinio di

AID banner

Con il contributo informativo di

logo ANSA