Attenzione all’estate ed ai picchi di caldo! Cosa c’è da sapere in caso di diabete.

PDF Stampa E-mail
(1 voto, media 4.00 di 5)
Rubriche - Attualità
Scritto da Redazione GLUNews   

caldo-estate

Il sole estivo ed i picchi di caldo sono sempre un fattore di rischio da tenere in considerazione per chi ha a che fare con il diabete, ancor di più se si tratta di soggetti vulnerabili, come bambini e anziani.

I picchi di caldo possono rappresentare un problema soprattutto per i turisti (ma anche per chi continua a lavorare nelle grandi città), i quali devono spostarsi anche nelle ore centrali della giornata, proprio quando il sole è più cocente.

Oltre ad utilizzare adeguate e quanto più possibile dedicate protezioni per la pelle, elenchiamo qui sotto le 10 principali regole da seguire in caso di picchi di caldo, tipici del periodo estivo.

Il temuto “livello 3” (di caldo) corrisponde al massimo rischio per la salute ed un consiglio generale, che arriva direttamente dal Ministero della Salute, è quello di evitare in particolare le zone ad alto traffico, in cui si registrano valori alti di ozono.


10 regole

per gestire i picchi di caldo in caso diabete.

1. Ridurre il livello di attività fisica, evitare di stare esposti al sole ed astenersi dal praticare sport all'aria aperta durante gli orari più caldi della giornata (dalle ore 11.00 alle 18.00).

2. Indossare abiti leggeri, non aderenti, preferibilmente di fibre naturali e di colore chiaro.

3. Rinfrescare l'ambiente domestico e di lavoro.

4. Ridurre la temperatura corporea, facendo bagni e docce con acqua tiepida (non fredda).

5. Bere con regolarità (l'idratazione è importante e il nostro fabbisogno è di almeno 2 litri di acqua al giorno) e alimentarsi in maniera corretta.

6. Se si entra in un'auto parcheggiata al sole, prima di salire aprire gli sportelli, poi iniziare il viaggio a finestrini aperti o utilizzare il sistema di climatizzazione.

7. I farmaci vanno conservati correttamente ed in ambiente fresco (se è necessario portarli sempre con sé è utile ricorrere ad una borsa termica). 

8. All’arrivo del gran caldo, soprattutto per le persone che assumono farmaci, consultare il medico per un eventuale aggiustamento della terapia e della frequenza dei controlli glicemici.

9. Segnalare al medico o al diabetologo qualsiasi malessere, anche lieve, che sopraggiunga durante la terapia farmacologica.

10. Non sospendere mai di propria iniziativa la terapia in corso.


E per i caregivers:

Sorvegliare e prendersi cura delle persone più a rischio.

Ulteriori consigli per difendersi dalle ondate di calore vengono forniti dal Ministero della Salute nel sito istituzionale (www.salute.gov.it), oltre a bollettini quotidiani del caldo in 27 città. 

 

Articoli Correlati

app

GLUNews su Play Store  app store badge

banner-laterale

Trova il CAD più vicino

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

La Community di GLUNews

Scopri tutti i vantaggi di far parte della community di GLUNews. Clicca qui

cucina banner

Con il patrocinio di

AID banner

Con il contributo informativo di

logo ANSA